lunedì 21 luglio 2008

GARANTE CONTRO 4 BANCHE PER IL MAX SCOPERTO DI VICTOR DI MARIA




L'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha avviato quattro distinti procedimenti nei confronti di Bnl, Intesa San Paolo, Mps e Unicredit Banca di Roma, per verificare le modalità di applicazione della commissione di massimo scoperto nei confronti della clientela. I procedimenti - si legge in una nota - sono finalizzati ad accertare se ''i consumatori siano stati informati, in maniera chiara ed esaustiva, sulle modalità di calcolo e sulla natura della commissione di massimo scoperto''.

Le istruttorie sono state avviate in base alle competenze sulle pratiche commerciali scorrette, affidate all'Antitrust dal Codice del Consumo. All'assemblea dell'Abi, il presidente dell'associazione di Palazzo Altieri, Corrado Faissola, aveva invitato il sistema bancario ad abbandonare la commissione di massimo scoperto, rispondendo in modo positivo alle sollecitazioni del Governatore Draghi.

''La commissione di massimo scoperto, nata nella prima metà del secolo scorso, ha in parte perso la capacità di esprimere una chiara remunerazione per la messa a disposizione di risorse finanziarie. Si impone un suo ripensamento", ha affermato, aggiungendo che "occorre una soluzione che valorizzi la trasparenza e la competitività del mercato: è necessario creare le condizioni per soddisfare queste esigenze".

Victor Di Maria

Nessun commento:

LIBERI DI CONFRONTARSI

La mia foto

La libertà una conquista da difendere a tutti i costi