venerdì 25 maggio 2012

La senatrice fa shopping con la scorta.

Finocchiaro scortata all'Ikea

CATANIA - Le foto su “Chi” mostrano la senatrice del Pd Anna Finocchiaro, in tailleur rosso, che sfila tra i corridoi dell’Ikea accompagnata da tre uomini di scorta. Uno spinge un carrello con dentro uno stendino, un altro sembra consigliarla circa la tenuta e la qualità di alcune padelle anti aderenti.

In tempo di austerity, la foto fa il giro della rete scatenando l'ira degli indignati che creano un hastag su Twitter dal titolo #finocchiarovergogna, che scala la classifica delle conversazioni più commentate. Soprattutto indignati. Possibile che anche per andare in un negozio d’arredamento la senatrice abbia bisogno della scorta? E’ questa l’argomentazione più condivisa.

La senatrice Finocchiaro si è difesa, intervenendo proprio su Twitter e Facebook. "Ho visto le foto  che mi ritraggono, accompagnata dalla scorta, mentre faccio acquisti all’Ikea di Roma. Voglio solo precisare che la ‘scorta’, come i titoli la definiscono, mi è stata assegnata dal Ministero dell’ Interno per ragioni che, ovviamente, non devo e non posso rendere note. Per me non è un piacere avere la scorta che deve seguirmi ed è obbligata ad accompagnarmi in tutti i miei spostamenti e nei luoghi pubblici, anche nei negozi e nei supermercati (e all’Ikea ) che frequento come tutti gli altri cittadini".

Nessun commento:

LIBERI DI CONFRONTARSI

La mia foto

La libertà una conquista da difendere a tutti i costi